carlo santomassimo parrucchiere lecco

ORARI PARRUCCHIERE
  • Monday

    Chiuso

  • Tuesday

    08:30 - 18:30

  • Wednesday

    13:30 - 20:00

  • Thursday

    08:30 - 18:30

  • Friday

    08:30 - 18:30

  • Saturday

    08:30 - 18:30

  • Sunday

    Chiuso

ORARI CENTRO ESTETICO

Dal Martedì al Sabato dalle 09:00 alle 18:00.
Domenica e Lunedì: CHIUSO

Seguici su

Carlo Santomassimo

Armocromia: una palette per scegliere il colore di capelli ideale

Nel corso degli anni recenti ha preso gradualmente piede in Italia una teoria che nei paesi anglosassoni è conosciuta e sperimentata da molto tempo. Si tratta dell’armocromia, l’arte di abbinare i colori in base alla propria personale “stagione”. I professionisti esperti in materia sono diventati influencer, aiutano le persone a individuare quali sono i colori più adatti alla propria pelle.

Grazie alla comprensione della differenza tra sottotoni caldi e freddi, è possibile dimenticarsi di convinzioni decisamente superate, come ad esempio il fatto che il nero corvino può stare bene solo a persone con colori mediterranei o il biondo platino sia adatto esclusivamente alle bellezze nordiche.

Dopo aver rivoluzionato il settore della moda e del beauty, infatti, l’armocromia sta apportando moltissimi cambiamenti anche per quanto riguarda le tendenze dei capelli. Vediamo di seguito alcuni esempi concreti.

Primavera ed estate: i colori ideali per i capelli

La Primavera Light si riconosce per l’incarnato chiaro e luminoso con un sottotono caldo, grazie al quale è possibile sfoggiare balayage e degradé che non vanno a cambiare il colore alla radice del capello, ma illuminano ancora di più la pelle.

Un’altra primavera dai toni ancora più intensi è quella di tipo Warm, che grazie al colorito caldo può essere valorizzata da sfumature ramate o ad alta intensità di luce come quelle color oro. Un esempio è dato dall’intrigante e bellissima Miriam Leone, attrice italiana molto apprezzata e in grado di sfoggiare capigliature rosse che le donano particolarmente.

Nella stagione primavera individuata dall’armocromia non vi sono solo castani chiari, bensì anche intense nuances color cioccolato come quelle di Paola Turani, modella e influencer che appartiene al sottotipo Primavera Brillante, per cui è importante mantenere una base naturale con colpi di luce appena accennati capaci di sottolineare la brillante luminosità del fototipo.

Un discorso simile vale per la bellissima modella Bianca Balti, che appartiene all’Estate Cool. Quando chi rientra in questo sottotipo desidera cambiare colore di capelli dovrà puntare su tonalità fredde ed evitare invece quelle ramate e dorate.

Più versatile è l’Estate Soft, rappresentata dalla giornalista sportiva Diletta Leotta, che infatti può sfoggiare un biondo perfettamente equilibrato.

Una palette meno ampia ma più profonda è quella a disposizione di chi rientra nella tipologia Estate Light, i cui colori delicati possono essere esaltati da tonalità fredde e molto luminose, come si evince dalla chioma perfettamente studiata di Costanza Caracciolo.

Autunno e inverno: dal caldo al freddo per chiome perfette

Se la primavera è più rara nell’armocromia, nei paesi mediterranei è molto più diffuso invece l’autunno, caratterizzato da sottotoni caldi. Anche in questo caso sono presenti sfumature che possono essere più o meno intense. L’Autunno Warm viene impreziosito da colori caldi, mentre l’Autunno Soft può spingersi fino ad accogliere anche colpi di luce più freddi. Il sottotipo Autunno Profondo, che confina idealmente con l’Inverno, può reggere infatti note calde come il caramello e scure come il cioccolato.

È proprio l’inverno la stagione che per eccellenza include colori che appartengono alle sfumature del nero più scuro, tipico dell’inverno puro come quello di Alice Basso, che trova in una chioma corvina il contrasto ideale per i sottotoni chiari. L’Inverno Cool invece risulta più adattabile a diverse sfumature, a patto di non allontanarsi dalle tonalità fredde, tra cui è incluso anche il biondo platino. Nel caso dell’Inverno Deep, più simile all’autunno, rimane la predilezione per nuances fredde, ma vi è anche una possibilità più ampia di scendere o salire di tono con la base naturale della chioma.