carlo santomassimo parrucchiere lecco

ORARI PARRUCCHIERE
  • Monday

    Chiuso

  • Tuesday

    08:30 - 18:30

  • Wednesday

    13:30 - 20:00

  • Thursday

    08:30 - 18:30

  • Friday

    08:30 - 18:30

  • Saturday

    08:30 - 18:30

  • Sunday

    Chiuso

ORARI CENTRO ESTETICO

Dal Martedì al Sabato dalle 09:00 alle 18:00.
Domenica e Lunedì: CHIUSO

Seguici su

Carlo Santomassimo

Capelli castani: quali sono le sfumature di tendenza

Capelli castani: il colore che tutte vogliono

Il castano è senza dubbio uno dei colori più amati dalle donne quando si tratta di capelli. Questa colorazione infatti permette di variare con le sfumature e le tonalità per dare un tocco di luce al volto. I capelli castani, a differenza di ciò che si può pensare, possono essere molto versatili e si possono adattare a qualsiasi tipo di volto. L’importante però è saper scegliere bene la sfumatura più adatta al proprio incarnato per valorizzarlo al meglio. Oggigiorno sono tante le celebrities e le influencer che hanno scelto di passare al castano oppure che hanno deciso di mantenere il proprio colore naturale. Negli ultimi tempi infatti i capelli castani sono molto cambiati rispetto al passato. La colorazione diventa sempre più dinamica e luminosa, dona movimento alla chioma ed è estremamente femminile. Pertanto chi vuole illuminare il viso può trovare una valida alternativa al classico biondo.

Expensive brunette: il castano che hanno scelto le star

Arriva dall’America il cosiddetto Expensive brunette che ha già conquistato tantissime star del mondo dello spettacolo come Jennifer Lopez, già castana, che ha scelto di dare un tocco di vitalità ai suoi capelli. Hailey Bieber invece, dopo numerosi anni in cui ha sfoggiato la sua chioma bionda, ha optato per un ritorno al castano mentre Karlie Kloss ha prediletto un cambiamento radicale passando dal biondo naturale a tonalità più scure e calde. Una delle ragioni di questa scelta non è soltanto una questione di moda, ma anche il fatto che il castano, a differenza del biondo, mette meno in risalto i capelli rovinati e le doppie punte. Inoltre i capelli biondi hanno più bisogno di cure e trattamenti, soprattutto se si tratta di chiome non naturali. Proprio per questo motivo molte donne hanno deciso di optare per tale soluzione che rende la capigliatura otticamente più sana ma allo stesso tempo è di grande tendenza. Naturalmente non tutti i castani sono uguali e bisogna scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Tanti tipi di castano: quale scegliere

Il colore castano può essere mixato in diversi modi per dare vita a colorazioni molto cool ed estremamente originali. Chi preferisce può puntare su toni più caldi mentre le donne che amano le tonalità fredde possono puntare su questa soluzione. Una delle colorazioni più alla moda però consiste in una combinazione tra toni caldi e freddi, per dare vita a un effetto tridimensionale e profondo. Molti hairstylist inoltre stanno puntando all’utilizzo di tonalità differenti ma che appartengono alla stessa gamma di colori: un esempio sono il dorato e il cenere oppure il sabbia e il mogano. Apparentemente sembrerebbero due colori a contrasto ma in realtà se combinati nel modo giusto possono sposarsi perfettamente. In particolare il color sabbia è indicato per tutte quelle donne che vogliono passare dal biondo al castano ma che preferiscono un cambiamento non troppo radicale. Questo colore infatti non è troppo scuro e permette di abituarsi pian piano alla nuova nuance.
Una tecnica che abbina sfumature differenti che hanno lo stesso tono si chiama deuxlayage e sta riscuotendo molto successo in tantissimi saloni. Quest’ultima si realizza creando una base con un colore freddo che dona un effetto più naturale mentre sulle lunghezze e sulle punte viene utilizzata una nuance più calda. Naturalmente è bene ricordare che il castano in tutte le sue sfumature e combinazioni può essere effettuato su ogni tipo di capello, sia corto che lungo, riccio o liscio. Sui capelli scalati è perfetto per mettere in risalto la chioma in particolar modo sulle lunghezze, mentre sui capelli più corti è preferibile partire da una tonalità non troppo chiara alla base.